Gio04062020

Ultimo aggiornamentoVen, 29 Mag 2020 2pm

Valorizzare Cava Pontrelli nell’interesse, non solo della Regione, ma dell’intero Paese

“La sensibilità mostrata dall’intera comunità di Altamura e da tutti i movimenti e le associazioni che da oltre 16 anni si occupano della vicenda, ci spinge a ragionare in una prospettiva più ampia perché è nell’interesse non solo della Regione, ma dell’intero Paese, valorizzare un sito di così elevata importanza storica”.
Lo dichiara il presidente della VI Commissione Cultura e consigliere regionale de La Puglia con Emiliano, Alfonso Pisicchio, a margine dell’audizione del sindaco di Altamura, Giacinto Forte, e dei rappresentanti dell’associazione culturale ‘Ora’ sullo stato del sito paleontologico Cava Pontrelli di Altamura.
“La buona notizia – spiega Pisicchio – è che a giorni sarà formalizzato l’iter di esproprio dell’area dopo il pagamento dell’indennizzo ai proprietari, ma la comunità locale adesso ci chiede di avviare una seria progettazione sulla fase di gestione del sito. Dai primi dati esposti dal sindaco di Altamura, ci sono già 45mila visitatori che chiedono di ammirare le oltre 25mila orme dei dinosauri, in un’area tra le più importanti d’Europa. Ma al tempo stesso servono 8 milioni di euro per mettere in sicurezza tutta la cava”.
“Per questo – annuncia Pisicchio – assieme al collega Donato Pentassuglia, presidente della IV Commissione Turismo – avvieremo delle sedute congiunte e delle visite con la VI Commissione Cultura per iniziare a lavorare sulle diverse ipotesi gestionali del sito e a immaginare possibili coinvolgimenti delle agenzie regionali che si occupano di turismo e promozione del patrimonio pugliese. Coinvolgendo in questa fase il Comune di Altamura e tutte le comunità locali, anche in vista dell’importante appuntamento di Matera 2019”.

FacebookTwitter
Pin It