Ven19072019

Ultimo aggiornamentoLun, 17 Giu 2019 7pm

Ultima tappa brindisina del Barocco Festival "Leonardo Leo"

Dopo lo strepitoso concerto di Liuwe Tamminga nella Chiesa Matrice di Mesagne, il Barocco Festival “Leonardo Leo” torna a Brindisi. Il quinto appuntamento è per sabato 30 agosto, alle ore 21.00, nella zona Sciabiche, porta De Revel. Protagonista d’eccezione sarà la canzone napoletana. Sul palco il tenore Rosario Totano, il baritono Giuseppe Naviglio e alle chitarreNando Di Modugno.

Questo appuntamento tenterà di delineare musicalmente, se pur nel limitato tempo di un concerto, un percorso sulla nascita e successiva storia della canzone napoletana andando oltre, per motivi di completezza, i tempi cronologici che il festival si è imposto. Nel Quattrocento fino al Seicento la villanella alla napolitana rappresentò un fondamentale antefatto per gli sviluppi della canzone ottocentesca, sia per la sua produzione originariamente popolaresca ben accolta dalla classe colta, sia per il suo carattere scherzoso e l'ampio spettro componentistico, che variava dalla polifonia all'accompagnamento strumentale per una sola voce. Nella seconda metà dell'Ottocento e prima metà del Novecento, invece, i maggiori musicisti e poeti si cimentano nella composizione di numerose canzoni ponendo le basi per la nascita della canzone classica napoletana, importante ramo della canzone italiana con repertori tra i più conosciuti.

Come per tutti i concerti del Barocco Festival, l’ingresso è libero. Il concerto “Vorria che tu cantas’ una canzona” chiude il sipario del Barocco Festival per quarto riguarda il capoluogo brindisino. Le prossime tre tappe saranno tutte, infatti, a San Vito dei Normanni. Non pare una scelta casuale il fatto che il direttore artistico Cosimo Prontera abbia deciso d’intesa con l’Amministrazione comunale di Brindisi di far svolgere il concerto in una zona particolarmente tipica di Brindisi. Come è noto, infatti, il quartiere Sciabiche, è un’area che si è da sempre caratterizzata per una spiccata vocazione marinara. Un ambiente che ben si concilia con l’animo artistico di un’altra città da sempre innamorata del proprio porto come è, appunto, Napoli. Il concerto di Totaro, Naviglio e Di Modugno trova quindi probabilmente il più naturale e logico palcoscenico proprio nel quartiere Sciabiche di Brindisi.

Questo il programma completo della serata:

Anonimo             

Villanella ch'all'acqua vai

 

Giovanni Domenico da Nola(1510-20 ca – 1592)

Faccia mia bella

villanella da Canzon napolitane a tre voci, Libro secondo ... Venezia 1566

 

Antonio Scandello (1517 – 1580)

Voria che tu cantas'una canzona

villanella

 

Giovan Tomaso di Maio (1490 ca - dopo 1548)

Ho vist'una marmotta fa 'na danza

Voria che tu ... (a due)

 

Santiago de Murcia (1673 – 1739)

Tarantela

da Codex No. 4, Mexico 1730 ca

 

Michelangelo Faggiuoli (1666 - 1733)

Sto paglietta presuntuoso.

Cantata in lingua napolitana per voce e bc

Aria, rec., aria.

 

Leonardo Leo (1694 - 1744)

Pare che ba cantanno.

Aria dall’opera Le fente zengare

 

Giovanni Battista Pergolesi (1710 -1736)

Barba cappuccinorum.

Scherzo ai frati cappuccini di Pozzuoli (a due)

 

Mauro Giuliani (17811829)

dalle Ore di Apollo op. 111

Allegro vivace

 

Leonardo Vinci (16901730)

So' le ssorva e le nespol'amare.

Aria dall’opera Lo cecato fauzo

 

Domenico Cimarosa (17491801)

Mio signor.

Aria dall’opera Il matrimonio segreto

 

Anonimo (1839 ca)

Te voglio bene assaje

canzone

 

Pietro Labriola (1820 - 1900)

Lo tuocco

canzone

 

Vincenzo Valente (1855 - 1921)

Lla’ggiu ditto: levatill

Tarantella (a due)

 

Di Giacomo / Tosti

Marechiare

Romanza

 ------------------------------------------------------------------

Scheda concerto:

Sabato 30 agosto Brindisi, ore 21.00zona Sciabiche – porta De Revel

Vorria che tu cantas’una canzona.

Dalla villanella alla canzone napoletana.

Rosario Totaro tenore

Giuseppe Naviglio baritono

Nando Di Modugno chitarre

FacebookTwitter
Pin It