Sab14122019

Ultimo aggiornamentoMar, 19 Nov 2019 1pm

Tante novità a Lecce per i 20 anni del Festival del Cinema Europeo

Il Festival del Cinema Europeo compie 20 anni e sceglie Stefania Sandrelli per questo anniversario. Appuntamento a Lecce dall'8 al 13 aprile 2019. 'Stefania Sandrelli, icone du cinéma italien', oltre a comfermare l'importanza di questa diva, è pure il titolo di una mostra fotografica che, con le immagini dell'archivio del Centro Cinema Città di Cesena e curata da Antonio Maraldi, "ripercorre il lungo e celebrato cammino artistico della Sandrelli. Celeberrimi i suoi ruoli più significativi in “Io la conoscevo bene di Antonio Pietrangeli” oppure le collaborazioni con autori importanti come Bernardo Bertolucci e Ettore Scola.

A Stefania Sandrelli è affidato il compito di inaugurare la XX edizione del Festival che ha proprio a lei, infatti, dedica un'interessante retrospettiva di alcuni suoi film.

Questo Festival è una festa della cultura europea e mediterranea: ogni anno diffonde circa cento film tra lungometraggi, corti e documentari provenienti da molti Paesi europei.

Accanto al concorso, la manifestazione salentina propone numerosi spazi di approfondimento, sezioni dedicate a cortometraggi e a documentari che rappresentano un percorso di ricerca di nuovi temi e di nuovi linguaggi audiovisivi.

Sono 12 i film in anteprima nazionale selezionati da Alberto e Luigi La Monica , presentati dai registi o dagli attori protagonisti che incontreranno il pubblico al termine della proiezione.

La giuria del concorso lungometraggi “Ulivo d’Oro”, presieduta daMarco Müller e composta da Guillame Calop, Pippo Mezzapesa, Ana Urushadze e Olena Yershova, assegnerà l’Ulivo d’Oro “Premio Cristina Soldano al Miglior Film”, il Premio Speciale della Giuria, il Premio per la Migliore Fotografia e il Premio per la Migliore Sceneggiatura. Sempre tra i film del Concorso, saranno assegnati anche il Premio FIPRESCI (Federazione Internazionale della Stampa Cinematografica), attribuito dalla Giuria composta da Francesco Grieco, Anders E. Larsson ed Georgios Papadimitriou; il Premio Cineuropa attribuito dalla Giuria composta da Stefan Kitanov, Stefan Laudyn, Stefan Uhrik; il Premio del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani per il Miglior Attore Europeo attribuito dalla Giuria presieduta da Laura Delli Colli; il Premio Agiscuola attribuito da una giuria di studenti delle scuole superiori di Lecce.

Questi sono i film in competizione: Blind spot di Tuva Novotny (Norvegia, 2018); Cronofobia di Francesco Rizzi (Svizzera, 2018) con Vinicio Marchioni protagonista; Genesis di Árpád Bogdán (Ungheria, 2018); Her job, di Nikos Labôt (Grecia, Francia, Serbia, 2018); Journey to a mother’s room di Celia Rico Clavellino (Spagna, 2018); Jumpman di Ivan I. Tverdovskiy (Russia, Lituania, Irlanda, Francia, 2018); Oray di Mehmet Akif Büyükatalay (Germania, 2019); Paper flags di Nathan Ambrosioni (Francia, 2018); Stitches di Miroslav Terzić (Serbia, 2019); Summer survivors di Marija Kavtaradze (Lituania, 2018); The pig di Dragomir Sholev (Bulgaria, 2018); Two for joy di Tom Beard (UK, 2018). (R.T.)

 

FacebookTwitter
Pin It