Dom03032024

Ultimo aggiornamentoVen, 16 Feb 2024 9am

E' con questo l’evento che l’agenzia delle Nazioni Unite commemora le vittime e i sopravvissuti dell’Olocausto,

Alla Commemoration Ceremony per il Giorno della Memoria delle vittime della Shoah, l’evento con il quale l’agenzia delle Nazioni Unite commemora le vittime e i sopravvissuti dell’Olocausto, si esibirà un cast interamente pugliese. Infatti sono pugliesi i componenti dell'ensemble Lemuria (primo violino Fabrizio Signorile) e dai cantanti Anna Maria Stella Pansini (soprano), Angelo De Leonardis (baritono) e Paolo Candido (male singer), con il Maestro Francesco Lotoro al pianoforte e alla direzione d’orchestra,

Questi musicisti pugliesi eseguiranno un concerto intitolato “Concert of Lights”, che farà rivivere la musica scritta in ghetti e campi di concentramento durante la Seconda Guerra Mondiale.

L’esecuzione musicale si alternerà a testimonianze filmate dei sopravvissuti – rese disponibili dalla USC Shoah Foundation di Los Angeles fondata da Steven Spielberg – nonché a brevi interventi narrativi a cura di Stefania Giannini, Direttore Generale Aggiunto UNESCO per l'Educazione. La cerimonia commemorativa includerà anche alcune tradizionali preghiere ebraiche in memoria delle vittime dell’Olocausto, oltre a "Kol Nidré" – preghiera che si recita alla vigilia di Kippur – che sarà eseguita su uno storico violino appartenuto al polacco Jan Stanislaw Hillenbrand, recuperato dal campo di Auschwitz I Stammlager e oggi, grazie alla donazione della vedova Grazyna Hillenbrand e al restauro eseguito dal liutaio pugliese Bruno Di Pilato, confluito nel patrimonio della Fondazione Istituto di Letteratura Musicale Concentrazionaria di Barletta presieduta da Francesco Lotoro.

L’evento di commemorazione, che potrà essere seguito in streaming (previa registrazione) all’indirizzo web https://indico.un.org/event/1009048/, è sostenuto dalle delegazioni permanenti di Belgio, Germania, Italia e Monaco presso l’Unesco e dalla Fondation pour la Mémoire de la Shoah, ed è organizzata con la collaborazione di Fondazione Istituto di Letteratura Musicale Concentrazionaria, USC Shoah Foundation e Shoah Memorial.

La delegazione italiana presso l’UNESCO accoglierà e ospiterà i musicisti pugliesi. Molte personalità istituzionali nazionali e regionali sono attese a Parigi in occasione dell’evento, tra cui il direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio Aldo Patruno.

 

FacebookTwitter
Pin It