Mer25052022

Ultimo aggiornamentoSab, 30 Apr 2022 1pm

Necessario accelerare il processo di definizione del PEAR

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la mozione in materia di energie rinnovabili, di cui è prima firmataria la presidente dell’Assemblea pugliese.  Con il testo approvato si impegna la Giunta regionale a fare propri gli orientamenti imperniati sulla partnership, nella materia delle energie rinnovabili e a intraprendere le conseguenti iniziative nei confronti del Governo nazionale, al fine di sollecitare quanto prima il pieno coinvolgimento della Puglia nelle scelte che si riverberano sul suo territorio. 

Inoltre, si chiede di attivare ogni opportuna iniziativa con il Governo nonché con la Conferenza permanente per rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome, affinché venga assicurato il coinvolgimento degli enti locali territoriali nell’elaborazione delle strategie e nella determinazione dei criteri di allocazione degli impianti di maggior impatto ambientale e paesaggistico, prima dell’assunzione di qualsiasi decisione e determinazione in merito. 

Si chiede infine, di accelerare il processo di definizione del PEAR e di tutta la pianificazione  strategica di riferimento per le tematiche delle energie rinnovabili consolidando nella pianificazione gli obiettivi già raggiunti e gli strumenti per raggiungere quelli ancora da conseguire.

Con un ordine del giorno presentato dal capogruppo del PD, non si è dato seguito alla votazione della mozione “No a progetto parco eolico off-shore tra Otranto, Santa Cesarea e Castro” presentata dal presidente del Gruppo La Puglia domani, perché ritenuta assorbita dalla mozione precedente approvata dal Consiglio regionale.