Mar31012023

Ultimo aggiornamentoMar, 24 Gen 2023 1pm

Non c'è stato nessun ferito tra i lavoratori dello stabilimento siderurgico di Taranto

C'è stata fuoriuscita di coke e ghisa dal foro di colata dell'Altoforno4 dello stabilimento siderurgico Acciaierie d'Italia di Taranto. Un incidente senza conseguenze per i lavoratori che è stato segnalato dal delegato Rls della Fim Cisl, Francesco Demito,. E' lui a spiegare cosa è accaduto: "si è verificato un evento, in gergo chiamato 'Pieno', con proiezione di coke e ghisa dal foro di colata verso il piano sottostante alle tubiere.

Questa situazione avrebbe potuto avere gravi conseguenze sui lavoratori operanti nel reparto. Demito ha chiesto "un incontro urgente" per "chiarire l'accaduto e accertare eventuali responsabilità". In seguito alla fuoriuscita di ghisa incandescente l'Afo4 ha subito un blocco temporaneo ma è ripartito dopo le procedure di messa in sicurezza e raffreddamento.

Lo stesso sindacalista Demito aveva fatto inoltrare allo stabilimento ArcelorMittal di Taranto, in data 4 febbraio 2021, un documento in cui si denunciava che l'Altoforno era gestito con personale al di sotto dei livelli occupazionali necessari. Quel documento assieme ad un altro datato 1 marzo 2021 riguardante la collocazione forzosa di rimpiazzi in cassa integrazione guadagni ordinaria (CIGO), veniva evidenziato dettagliatamente una serie di pericolosi deficit organizzativi che l’azienda – a parere della Cisl - “arbitrariamente e reiteratamente, continuava scelleratamente a perseguire”.

Da quelle due macro aree evidenziate – secondo la Cisl - la gestione perseverava “con gli stessi atteggiamenti di conduzione deleteria, in maniera specifica sugli impianti dell’area ghisa e Altoforno”. La Fim Cisl ribadiva che l’organico tecnologico, nella funzionalità delle turnazioni, prevede da norme contrattuali l’esistenza di una quota parte di personale finalizzato alla sostituzione per qualsiasi necessità, della postazione lavorativa resasi vacante.

Insomma c'erano problemi e ora questo incidente all'Altoforno4 non viene messo in diretta connessione con il problema degli organici insufficienti denunciato due anni fa ma ugualmente la Cisl ne vuole parlare con l'azienda per capire se ci sono delle responsabilità per l'accaduto ma soprattutto cosa fare per impedire che queste tipologie di incidenti possano ripetersi. (Rezarta Tahiraj)