Ven23022024

Ultimo aggiornamentoVen, 16 Feb 2024 9am

Negro. Confluire le Ico di Puglia in una fondazione

“Una fondazione regionale nella quale far confluire le Ico di Lecce, Bari e Taranto per scongiurare il rischio di chiusura dei prestigiosi enti culturali pugliesi ed evitare di vedere aggravata l’emergenza lavorativa”. È questa la proposta del Presidente del Gruppo regionale Udc lanciata ieri durante i lavori del Consiglio regionale che ha approvato all’unanimità un ordine del giorno con il quale si è impegnata la Giunta a reperire un milione e 160mila euro, da distribuire tra le tre Ico pugliesi, indispensabili per la sopravvivenza delle orchestre. Inizialmente il Gruppo Udc aveva proposto un emendamento alla legge di Bilancio di previsione trasformato poi in Ordine del giorno. “Nel corso dell’acceso dibattito – ha spiegato il capogruppo Udc – si sono confrontate diverse posizioni ma tutte indirizzate a garantire la sopravvivenza delle Ico di Puglia. Da parte nostra abbiamo avanzato la proposta di aprire un confronto con tutti i soggetti interessati al fine di individuare una Ico regionale, ritenendola l’unica strada percorribile per risolvere in via definitiva il problema creato dalla riforma Delrio. In tal modo si potrà scongiurare il rischio di dispersione di quel patrimonio culturale di cui è stata titolare la Provincia di Lecce fino ad oggi, si potrà mettere in campo una programmazione artistica sempre più rispondente alle esigenze del territorio ed evitare di vedere aggravata l’emergenza lavorativa, mandando a casa decine di professionisti, in una regione già duramente provata dalla crisi economica”.