Lun09122019

Ultimo aggiornamentoMar, 19 Nov 2019 1pm

Il Mediterraneo luogo d'incontro tra Oriente ed Occidente

Venerdì 27 maggio, alle ore 17.30, presso il Teatro Margherita, piazza Quattro novembre, a Bari, si terrà il prossimo appuntamento de “Il Giardino Mediterraneo”, dedicato al Mediterraneo come luogo d’incontro tra Oriente ed Occidente,  ai temi  della  cooperazione, della pace e sicurezza, dell’agricoltura, della salute e della bellezza espressa negli spettacoli della Natura, in piante e fiori, nelle  opere di fioristi locali esposte per l’occasione, nell’affresco del pittore pugliese Nicola Colonna nel Teatro Margherita di Bari.
Interverranno: Daniela Daloiso, dirigente della Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia, Anna Rita Somma, coordinatrice dell’iniziativa “Il Giardino Mediterraneo” del Consiglio Regionale della Puglia, Luigi Sisto, responsabile della Biblioteca dell’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari,  Alberto Dragotta,  referente per la cooperazione dell’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, Lina Albitar, dell’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari (rappresentante del Libano), Noureddin Driouech, dell’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari (rappresentante del  Marocco), Mimmo Scarpetta architetto, Vincenzo Catalano, fotografo, Giacomo Pellegrino, presidente dell’Associazione AIOS Interforze Protezione Civile, Vittorio Marzi, presidente dell’Accademia dei Georgofili sez. Sud-Est, Laura D’Andrea, ricercatrice del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA) presso l’unità di ricerca per i sistemi colturali degli ambienti caldo- aridi (SCA) di Bari, Giovanni Bramato, agronomo, esperto nel settore erboristico ed officinale.
L’iniziativa è organizzata dalla Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia, nell’ambito delle attività programmate dalla sezione Biblioteca-Giardino, in collaborazione con Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, Associazione AIOS Interforze Protezione Civile, Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA) presso l’unità di ricerca per i sistemi colturali degli ambienti caldo- aridi (SCA) di Bari  ed è promossa da  Società Botanica Italiana sez. Pugliese, Federfiori - federazione nazionale fioristi italiani, Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, Fondazione Slow Food, Società Italiana per la Bioetica, Accademia Pugliese delle Scienze, Accademia dei Georgofili sez. sud-Est, Vedetta sul Mediterraneo, Centro di Ricerca Sperimentazione e Formazione in Agricoltura “Basile Caramia” di Locorotondo, Centro Interdipartimentale di Servizi per la Museologia Scientifica dell’Università degli Studi di Bari, Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura di Bari, Associazione Biologi Ambientalisti Pugliesi, Centro di Esperienza in Educazione Ambientale dell’Università degli Studi di Bari, Società per la Protezione dei Beni Culturali della Puglia, Unione Nazionale  Pro Loco d'Italia-Puglia,  Associazione AIOS Interforze Protezione Civile, Associazione Italiana per la Wilderness, Italia Nostra sezione di Bari, Garden Club di Taranto,  FAI delegazione Bari, Eurocives, Movimento Azzurro, Federazione Maestri del Lavoro d’Italia – Consolato regionale Puglia, Associazione Angeli della Vita.