Sab28012023

Ultimo aggiornamentoMar, 24 Gen 2023 1pm

Friolo sull'accorpamento Autorità Portuale di Brindisi

“Soltanto adesso ci si accorge della gravità, per il tessuto economico e sociale e per la stessa identità di una comunità che ormai è costretta da tempo ad assistere impotente a uno smantellamento sistematico di pezzi significativi della propria storia e della propria anima, della perdita dell’Autorità Portuale di Brindisi. E la spending review è stata soltanto la ciliegina sulla torta di un’azione sistematica di tradimento verso un territorio, che il governo regionale ha ignorato se non del tutto cancellato dalla propria attenzione e dai propri radar, senza peraltro trovare una grande resistenza da parte di chi avrebbe dovuto invece incalzarlo sulle continue e mai risolte emergenze in corso, e sulle ripercussioni devastanti di decisioni scriteriate.

Un accorpamento di realtà completamente e profondamente diverse come l’Autorità Portuale di Bari e quella di Brindisi presenta infatti tali e tante criticità e suscita altrettante perplessità (anche per la mancata conformità a direttive europee) da meritare una profonda riflessione e una levata di scudi non oggi, fuori tempo massimo (anche se ipocritamente non si ha il coraggio di ammetterlo), ma a tempo debito: e la Regione aveva il dovere di rivendicare anche al cospetto del Governo nazionale un ruolo da protagonista e interlocutore principale in un confronto che avrebbe dovuto prevedere e coinvolgere una coralità di voci e territori, e non replicare ancora l’ennesima commedia che prevede un tiro alla fune dal finale scontato, il più debole che soccombe senza nemmeno potersi battere alla pari.

Sottratta a Brindisi anche l’Autorità Portuale, cosa rimarrà? E le passerelle a decisioni prese a cosa servono, se non a limitare i danni d’immagine e cercare di giustificare la propria presenza e il proprio ruolo in una politica ben diversa da quella che i cittadini si aspetterebbero e meriterebbero? Un risparmio solo presunto produrrà danni inestimabili alla comunità brindisina. Con la beffa della protesta e della rabbia a uso e consumo mediatico di chi non solo non ha fatto nulla per limitare quei danni, ma li ha addirittura determinati con la propria inazione e la propria miopia. Ho la sensazione che se ci fosse stato al governo regionale il centrodestra negli ultimi anni, sarebbe andata diversamente”.

COMUNICATO STAMPA MAURIZIO FRIOLO – CONSIGLIERE REGIONALE