Sab25052019

Ultimo aggiornamentoMer, 22 Mag 2019 8pm

Caroppo, capogruppo Forza Italia: "Emiliano, spegni la tv, il film è finito!"

"'Emiliano, spegni la tv, il film è finito!', verrebbe da dire al presidente della Giunta pugliese, dopo aver appreso con stupore la sua versione sul lavoro compiuto durante il primo anno di governo". Lo dichiara il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Andrea Caroppo. "Una visione -prosegue- che non ha alcuna attinenza con la realtà. Sembra che Emiliano abbia sognato o che abbia visto un altro film. Sbandiera il metodo della partecipazione ma chi opera nella sanità e in queste ore protesta assieme a noi, sa perfettamente quanto il Piano di Riordino sia stato redatto senza alcun confronto con gli attori interessati. Dall'importante Piano di organizzazione sanitaria ad altri interventi della Giunta, gli unici a dare il loro contributo sono stati i suoi fedelissimi con cui ha deciso di chiudere altri ospedali senza ripianare il disavanzo che supera ancora gli 80 milioni di euro. Davvero pura fantascienza. E che dire della tassa regionale sulla benzina? Torna l'Irba. Non solo i cittadini pugliesi hanno le tasse regionali tra le più alte d'Italia a fronte di servizi scarsi e inefficienti, ma alla prima occasione utile Emiliano le aumenta anche! Ci vuole molta fantasia -conclude Caroppo- per utilizzare toni trionfalistici come quelli di Emiliano, quando si aumenta la pressione fiscale ad una comunità in sofferenza come quella pugliese. Rifiuti, sanità, Xylella e tanto altro: il vero bilancio dell'attività della Giunta è pari al fallimento".

Altre critiche giungono dai CoR (Conservatori e Riformisti). "Il presidente Emiliano deve  essere convinto che i pugliesi abbiano un ottimo udito, ma una pessima vista. Non può essere altrimenti - afferma il capogruppo Zullo dei CoR - stando alle sue dichiarazioni per raccontare ai pugliesi la favola dei primi 500 giorni da governatore: Il primo anno di una lunga vita felice,1500 fatti, non parole.

E ci chiediamo: ma felice per chi? Ma davvero Emiliano pensa che i pugliesi non abbiano nei loro occhi le immagini degli uliveti ammazzati dalla Xylella? Che non provino sulla loro pelle l'inadeguatezza dei servizi sanitari? Che non sentano nelle loro tasche una tassazione insopportabile che non è diminuita di un centesimo, se si pensa ai superticket e alla tassa sui rifiuti? Che non vivano situazioni di povertà e disoccupazione?

Emiliano ha detto testualmente di aver governato con il "popolo" ma chiediamolo al popolo - conclude Zullo - se ha mai avuto un ruolo con Emiliano. Certo, se il suo popolo è quello dei suoi assessori, dirigenti, staff e fedelissimi e allora sì che ha governato con loro. Gli unici a cui la vita da un anno è davvero bella tra una prebenda da una parte e una poltrona dall'altra".