Sab25052019

Ultimo aggiornamentoMer, 22 Mag 2019 8pm

Nella trasmissione "Omnibus" di La7 il video del Movimento 5 stelle che smentisce il governatore della Puglia

Emiliano dice balle sulla Puglia quando è ospite delle televisioni nazionali. Ne sono talmente convinti i consiglieri regionale del movimento cinquestelle che ora quelle "bugie" le hanno svelate mediante un secondo video di "denuncia-verità". Il primo video diffuso pochi giorni fa dal M5S Puglia riguardante le numerose contraddizioni, dal 2009 ad oggi, di Michele Emiliano, è stato trasmesso questa mattina dal programma "Omnibus" di La7 nel corso del quale è intervenuto anche lo stesso presidente della Regione. 
Poche ore dopo il Movimento 5 Stelle Puglia ha diffuso sui propri canali ufficiali un secondo video nel quale i consiglieri M5S replicano a diverse dichiarazioni inesatte, imprecise o totalmente infondate che il presidente Emiliano ha rilasciato martedì 14 nel corso del suo intervento nel programma "DiMartedì" condotto da Giovanni Floris. 
"Quando Emiliano è ospite di tv nazionali ne dice di tutti i colori evidentemente approfittando della scarsa conoscenza dei suoi interlocutori rispetto alle dinamiche pugliesi. Martedì scorso - dichiarano i consiglieri cinquestelle - lo abbiamo sentito affermare, senza contraddittorio, di tutto anche che "nessuno si è lamentato" del piano di Riordino ospedaliero pugliese o che il RED funziona perfettamente ed è “a regime”. 
Evidentemente Emiliano passa così tanto tempo fuori dalla Puglia da non essersi neanche accorto delle migliaia di persone che sono scese in piazza contro il piano di riordino pugliese o più semplicemente, non gli importava più di tanto, con buona pace di parole come partecipazione, condivisione e rispetto per la volontà popolare. Per non parlare del RED di cui continua a vantarsi nei salotti nazionali, quando qui in Puglia è una manovra tutt'altro che "funzionante ed a regime". Ecco perché abbiamo deciso di replicare noi ad Emiliano in un video disponibile all’indirizzo: bit.ly/M5S-Emiliano. Vorremmo che Emiliano la smettesse una buona volta di mentire e che tornasse, anzi, iniziasse a governare la Regione che si era impegnato a governare soltanto un anno e mezzo fa; in caso contrario - concludono i cinquestelle - gli rinnoviamo l’invito a dimettersi e a lasciare il governo a chi intende occuparsi dei problemi del territorio e dei pugliesi".