Dom31052020

Ultimo aggiornamentoVen, 29 Mag 2020 2pm

Blasi contro ipotesi di Emiliano per un concerto del 25 aprile controTAP

Il consigliere regionale del Partito democratico, Sergio Blasi, boccia la proposta del governatore della Puglia Michele Emiliano di organizzare per il 25 aprile un concerto contro il gasdotto Tap oltre a quello già programmato per il primo maggio.
“Ritengo sbagliato - dice Blasi - utilizzare la Fondazione La Notte della Taranta per organizzare un concertone No-Tap il 25 aprile. Il concerto No-Tap c’è già, fissato per il primo maggio, e organizzato “dal basso”. Non servono due concerti e soprattutto non serve alla battaglia per opporsi all’approdo a San Foca del gasdotto, impiegare un’istituzione culturale la cui missione sarebbe lavorare al recupero e alla valorizzazione del patrimonio immateriale dei canti del Salento e non prestarsi a battaglie politiche per quanto giuste e condivisibili". 
"Lo dico - chiarisce Blasi - perché non posso fare a meno, avendola fondata, di avvertire un sentimento di disagio nel vedere La Notte della Taranta impugnata e impiegata come strumento in una contesa politica e istituzional per quanto il fine sia giusto e condivisibile. Non dimentichiamo mai che La Notte della Taranta è di tutti, come di tutti è il patrimonio culturale sul quale è stata edificata. La sua sfida è sempre stata essere nella modernità senza tradire la tradizione culturale del Salento e l’affetto per la propria terra. Per questo sarebbe meglio, a mio parere, che - conclude Blasi - il Presidente Emiliano si astenesse dall’utilizzarla in questo modo e ovviamente che la stessa Fondazione esibisse un profilo più consono alla sua missione culturale, evitando di mettersi sull’attenti al primo cenno”.