Mer12052021

Ultimo aggiornamentoMar, 11 Mag 2021 1pm

Fare governo significa ascoltare i territori è stato detto nell'incontro in Puglia

“Al Ministro Gelmini abbiamo richiesto un impegno forte sul fronte della semplificazione burocratica nella spesa delle risorse a disposizione con il Recovery Fund. Si tratta di fondi di entità mastodontiche, così elevata da renderne difficile la spesa. Questo perché il sistema italiano è terribilmente ingessato dal punto di vista burocratico e se vogliamo non perdere questa occasione straordinaria, vedendo effettivamente realizzare gli interventi previsti, c’è bisogno di un’accelerazione forte di tutte le procedure. Nel merito di tale richiesta ringrazio per l’impegno la delegazione parlamentare di Fi perché in parlamento, a breve, sarà affrontata la proposta di legge a firma del nostro Ministro Brunetta proprio per dare uno sprint all’esecuzione delle opere previste e finanziate dal Recovery”. Così il capogruppo di FI in Consiglio, Stefano Lacatena, durante l’incontro che si è tenuto in Consiglio regionale con la Ministra agli Affari Regionali, l’on Maria Stella Gelmini, a cui hanno partecipato il sottosegretario alla Giustizia, l’on Francesco Paolo Sisto; il commissario regionale di FI, l’onorevole Mauro D’Attis, la senatrice Carmela Minuto e i consiglieri regionali di FI Giandiego Gatta, Paride Mazzotta e Vito De Palma (non ancora in carica).
“Per costruire il futuro non si può fare a meno del dialogo con il presente: abbiamo fortemente voluto questo incontro con la Ministra Gelmini perché per noi 'fare governo' significa ascoltare i territori, ascoltare i bisogni delle persone ed era opportuno che potessimo condividere le priorità e le prospettive ineludibili per la Puglia da inserire nel Piano di Resilienza” - ha affermato l’on Sisto.
“Era altrettanto giusto – ha aggiunto il sottosegretario Sisto- che la Ministra fosse a conoscenza delle patologie, che le sono state rappresentante dal nostro Gruppo regionale, di cui soffre la Puglia nel dopo-Lopalco, assessore sfiduciato dallo stesso Emiliano”.  
“L’Italia ha un’opportunità che supera i 200 miliardi di euro –ha dichiarato, invece, il commissario regionale di Fi, l’on Mauro D’Attis- e noi come delegazione pugliese di Forza Italia oggi abbiamo consegnato al Ministro Gelmini, facendo tesoro della comune appartenenza al partito, le questioni che riteniamo prioritarie per la nostra Regione. A partire dalle grandi infrastrutture come i collegamenti ferroviari: non solo l’alta velocità fino a Bari, ma potenziare le linee sulla fascia costiera da Foggia a Lecce. E ancora: gli interventi di protezione della costa, che per noi rappresenta una risorsa essenziale soprattutto per il turismo. Ma anche –ha concluso D’Attis- la transizione ecologica, che è la vera missione del futuro”.