Ven03122021

Ultimo aggiornamentoGio, 02 Dic 2021 5pm

Larghe intese alla Provincia di Taranto: presidente Tamburrano (FI) e vice Azzaro (PD)

Nuovo corso alla Provincia di Taranto. Ieri c'è stata la proclamazione degli eletti. Presidente è Martino Tamburrano (Forza Italia) e vice presidente è Gianni Azzaro  (Partito Democratico). A far parte del nuovo Consiglio provinciale sono stati eletti 6 esponenti di Forza Italia, 4 del PD e due di altrettante liste di centrosinistra. Azzaro è attualmente anche capogruppo del PD nel Consiglio comunale di Taranto mentre Tamburrano è anche sindaco di Massafra. Quest'ultimo è stato proclamato presidente della Provincia di Taranto dopo che le elezioni gli hanno attribuito il 63,8% delle preferenze. Il suo avversario PD (il sindaco di Laterza Gianfranco Lopane) si è fermato al 36,20% delle preferenze. 

L'elezione a Presidente di Tamburrano e a Vice Presidente di Azzaro conferma la spaccatura interna al Partito Democratico e la scelta di realizzare larghe intese tra i due maggiori partiti, cioè Forza Italia e PD. Ipotesi che potrebbe verificarsi anche per le elezioni a Brindisi del nuovo Presidente della Provincia.  

Intanto non mancano le reazioni a quanto accaduto per la Provincia di Taranto. Il capogruppo in consiglio regionale per il Sel, Michele Losappio, ha così commentato:
“Emiliano preferisce passar per un segretario incapace piuttosto che inimicarsi i grandi elettori di Tamburrano? La domanda è lecita ed opportuna visto che nelle dichiarazioni successive allo scandalo delle piccole-larghe intese ioniche il Segretario regionale del PD ha di fatto ‘assolto’ il deputato (ed il consigliere regionale) regista, patrocinatore ed alfiere di questa ‘innovazione’ perché non votanti, limitandosi a invitare alle dimissioni i consiglieri comunali che hanno espresso il voto.
Insomma il contrario della trasparenza e dell’etica in politica è proprio questa pratica neo-moderata di ‘coprire e sopire’, comprendere tutti, minimizzare sempre che sembra distinguere il candidato alla primarie del PD. Chiediamo: cosa farà il Segretario regionale del PD verso il vicepresidente PD della Provincia che si accinge a fare squadra con il Presidente di Forza Italia?”.