Mer19012022

Ultimo aggiornamentoGio, 06 Gen 2022 3pm

Elezioni amministrative. Nei 5 Comuni pugliesi al ballottaggio il centrodestra non ha sindaci

Il centrodestra ha perso le elezioni di ballottaggio nei 5 comuni pugliesi chiamati al voto oggi. M5S ha confermato i propri sindaci a Ginosa, nel Tarantino, e a Noicattaro, nel Barese.

A Ruvo di Puglia il Partito democratico è riuscito a riconfermare Pasquale Chieco con il 51,9% delle preferenze. Chieco ha avuto 6.695 voti (51.90%) mentre il suo avversario del centrodestra, Luciano Lorusso, si è fermato poco lontano: 6.206 voti (48.10%). Buona l'affluenza al voto (60.05%) ma inferiore del 2,9% in confronto al primo turno.

A Cerignola, il più grande comune del Foggiano dopo il capoluogo, il sindaco eletto è Francesco Bonito, ex magistrato candidato anche da Pd e M5S e sostenuto dalle liste Giovani democratici, Italia in Comune, Senso civico, Popolari. Ha sconfitto il candidato del centrodestra Franco Metta, avvocato penalista che è stato sindaco sino alla decisione del Prefetto di commissariare il Comune per sospetti di mafia.

A Noicattaro il candidato del centrodestra Sergio Ardito ha perso nonostante abbia ottenuto 5576 preferenze (45,34%). Il M5S può festeggiare per essere riuscito a riconfermare alla guida del paese l'uscente sindaco Raimondo Innamorato che ha ottenuto 6723 preferenze (54,66%).

Riconfermato anche l'altro sindaco uscente del M5S a Ginosa: Vito Parisi ha vinto con il 57,61%. La sua avversaria del centrodestra è stata Patrizia Ratti che ha avuto 4429 preferenze.

A Massafra è sindaco Fabrizio Quarto del Partito democratico. Il riconfermato sindaco di Massafra ha ottenuto 8298 voti (57,44%). Il suo avversario, Domenico Santoro, di voti ne ha ottenuto 6149. 

 

 

 

 

Quarto ce l'ha fatta: con una percentuale definitiva del 57,44% con 8.298 voti, ha battuto al ballottaggio il candidato del centrodestra Domenico Santoro (6.149 voti)