Gio29092022

Ultimo aggiornamentoDom, 04 Set 2022 12pm

Chi sono gli assessori che rischiano più degli altri di non essere riconfermati nella nuova Giunta Bottaro

Il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, ha comunicato oggi, in conferenza stampa, l'intenzione di revocare la nomina degli assessori in carica e di azzerare la Giunta comunale. Il primo cittadino in mattinata ha incontrato tutti i componenti dell'esecutivo per spiegare le motivazioni della decisione, basata sulla necessità di una verifica con le forze politiche che sostengono la maggioranza.
Battaro, rieletto per la seconda volta a sindaco, nel 2000, ha ringraziato gli assessori per il lavoro svolto in questo inizio di consiliatura e si accinge, già a partire dalle prossime ore, ad incontrare le forze politiche con l'obiettivo di rafforzare la coesione e l'unitarietà dell'azione di governo con il preciso obiettivo di perseguire con piena efficienza il programma politico di governo alla luce delle importanti sfide che attendono la città nei prossimi mesi.

"E' un provvedimento che avevo già preannunciato da tempo: la necessità di una rimodulazione delle deleghe era nell'animo già da tempo" ha dichiarato il sindaco di Trani in un video pubblicato sui suoi profili social. Bottaro ha ammesso che l'azzeramento della sua Giunta è stata da lui decisa "dopo le ultime perfomances in Consiglio comunale che obiettivamente non mi sono piaciute. Ho necessità di un confronto politico e lo faccio per un senso di responsabilità nei confronti della mia città". Il sindaco di Trani ha aggiunto: "ho bisogno di una maggioranza forte, unita e determinata. E' il caso quindi di tracciare una linea ed infatti mi prenderò pochi giorni per ripartire con uno slancio e una determinazione diversa".

Nel frattempo c'è già chi azzarda pronostici. Secondo costoro sarebbero solo due gli assessori che non troveranno posto nella nuova giunta Bottaro: Alessandro Cervino ed Eugenio Martello. I restanti dovrebbero essere tutti riconfermati, ma alcuni con deleghe differenti da quelle precedentemente possedute.