Ven23022024

Ultimo aggiornamentoVen, 16 Feb 2024 9am

A Brindisi Pino Marchionna fa fallire il modello politico del governatore Emiliano

Dopo 14 anni il centrodestra torna a governare Brindisi. Al ballottaggio Pino Marchionna è stato eletto sindaco con il 53,99% dei voti. Il suo avversario, Roberto Fusco, espressione di un’alleanza PD-M5S fortemente voluta dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, in contrapposizione con il sindaco uscente Riccardo Rossi, si è fermato al 46,01%.

Il centrodestra in Puglia ha vinto anche a Monopoli ed Acquaviva delle Fonti. Ad Altamura il nuovo sindaco è il centrista Vitantonio Petronella. Beffato per soli 18 voti il candidato del centrodestra Giovanni Moramarco.

Un solo comune della BAT è stato interessato dalle elezioni di ballottaggio: Bisceglie e qui è stato riconfermato sindaco Angelantonio Angarano. A sostenere Angarano e a fargli avere il 61,07% dei voti si sono impegnate 11 liste elettorali. Il suo avversario è stato Francesco Spina, centrodestra, che in passato era stato sindaco per ben tre consigliature.

Nel Comune di Noci il nuovo sindaco è Francesco Intini (52,07 %): nulla da fare per Fortunato Mezzapesa. A Mola di Bari c'è stata la riconferma a sindaco di Giuseppe Colonna (centrosinistra) con pochi voti in più (la percentuale è 50,27%) rispetto a Francesco Brunetti.

Ad Acquaviva delle Fonti il centrodestra ha avuto la meglio facdendo eleggere sindaco Marco Lenoci (50,20%) contro una donna: Francesca Pietroforte.

A Valenzano c'è stata la riconferma a sindaco di Giampaolo Romanazzi (58,21%) contro Maria Morisco (centrodestra).

Alle elezioni di ballottaggio in Puglia l'affluenza è stata del 51,72% cioè inferiore di quella fatta registrare al primo turno delle elezioni amministrative (61,17%).