Gio28052020

Ultimo aggiornamentoLun, 25 Mag 2020 8am

europarlamentare provoca consiglio regionale Puglia: resta seduta all'inno nazionale

Un’accesa polemica ha caratterizzato l’avvio ieri della seduta del Coniglio regionale dedicata alla sessione europea 2014 e che si è conclusa con l’approvazione di un documento con cui la Regione Puglia intende partecipare alla formazione e all’attuazione delle politiche e del diritto dell’Unione Europea.
Durante l’esecuzione dell’inno nazionale, che come consuetudine precede l’inizio dei lavori dell’assemblea, l’eurodeputata Eleonora Forenza (lista Tsipras), ospite del Consiglio regionale quale eurodeputata pugliese, a differenza di tutti gli altri partecipanti alla seduta e al pubblico presente, è rimasta seduta al proprio posto tra i banchi della Presidenza, suscitando le proteste del consigliere Davide Bellomo (I Pugliesi) che in un duro intervento ha condannato il suo atteggiamento  definendolo irrispettoso dei valori che l’inno nazionale rappresenta ed invitandola a spiegarlo.
Il presidente del Consiglio regionale Introna non ha nascosto l’imbarazzo , affermando di “non poter o voler censurare il comportamento dell’on. Forenza per dovere di ospitalità istituzionale”, concedendo all’eurodeputata di spiegare l’atteggiamento avuto durante l’esecuzione dell’inno.
“Il rispetto lo do alla Costituzione e non all’inno nazionale. C’è un regolamento in cui è scritto che debba stare in piedi durante l’esecuzione dell’inno?” – ha detto l’on. Forenza che si è prontamente alzata nel momento in cui dai banchi occupati dai consiglieri di SEL è stata esposta la bandiera della Pace e l’eurodeputata – nella concitazione generale – ha sostenuto che solo i principi ed i valori contenuti in quel simbolo meritavano il suo massimo rispetto.
A questo punto il presidente del Consiglio ha comunicato all’assemblea di non ritenersi più vincolato da doveri di ospitalità, dichiarandosi indisponibile a tollerare provocazioni e l’on. Forenza,  anticipando l’abbandono dell’aula per protesta da parte dei consiglieri di opposizione, è uscita dall’emiciclo per accomodarsi tra il pubblico.
Solo a questo punto il presidente Introna è potuto entrare nel merito dell’ordine del giorno, porgendo il benvenuto al’on. Raffaele Fitto (FI), l’unico tra gli eurodeputati pugliese presenti in aula. Assenti giustificati gli on. Elena Gentile (Pd), Barbara Matera (Fi) e Rosa D’Amato (M5s).