Dom03032024

Ultimo aggiornamentoVen, 16 Feb 2024 9am

Citato Checco Zalone alla inaugurazione del ponte strallato a Bari alla presenza di Renzi, Emiliano e Decaro

Renzi, Decaro, Emiliano, De Vincenti. Sono stati tutti ad inaugurare il ponte strallato di Bari poco prima di recarsi alla cerimonia di apertura dell'80esima edizione della Fiera del Levante.

Quello di Bari è uno dei pochi ponti strallati a pila sghemba al mondo. La struttura è sospesa a dieci metri d'altezza ed è lunga 626 metri. Al centro è stato posizionato uno strallo di 225 metri sul quale convergono i cavi in acciaio che tengono sospeso il ponte.  

“Siamo una squadra fortissimi” afferma Michele Emiliano citando la nota canzone del pugliese Checco Zalone e riferendosi alla collaborazione Governo, Regione e Comune di Bari. “Siamo pugliesi e orgogliosi di esserlo, ci piace fare – ha detto Emiliano - le cose bene per la gloria dell’Italia: questo indipendentemente dalle discussioni accese, che inevitabilmente ci sono”.

Il sindaco Decaro spiegherà il suo orgoglio per questa opera anche nel suo discorso in Fiera. Mentre è sul ponte, terminato con due mesi di anticipo dall'azienda appaltatrice Cimolai rispetto al cronoprogramma, ammette di aver fatto centinaia di fotografie: “Mi hanno preso in giro per quante foto ho fatto al ponte ma continuo a emozionarmi, più come ingegnere dei trasporti che come primo cittadino”. 

“E' un ponte che finalmente realizza – ha affermato Decaro - il primo asse di scorrimento della città, disegnato nel 1970 da Quaroni. È il primo asse che si completa e che collega il centro cittadino con la statale 16, la Fiera del Levante e il Porto. Possiamo considerarlo un ponte verso l’Area metropolitana, e quindi verso il futuro. Quest’opera rappresenta un simbolo perché è ciò che questa città in parte già è e soprattutto può diventare: un grande centro urbano del Mezzogiorno sempre più moderno e sempre più europeo.”

"Sbloccati i finanziamenti, siamo riusciti a inaugurare questa bellissima struttura ", ha detto il premier Matteo Renzi. “E' fondamentale che in un tempo in cui qualcuno in Europa pensa che si possa costruire muri – ha affermato Renzi - l'idea di costruire dei ponti è non soltanto una risposta viabilistica alle difficoltà ma anche un messaggio bello che arriva oggi da Bari e dalla Puglia. Per questo credo che l'idea di costruire ponti sia nel pensiero di tanti di noi non soltanto un impegno lavorativo ma un pensiero profondo che viene dal nostro cuore”. "Da qui oggi – ha concluso Renzi- parte un messaggio forte per tutti".

Poco dopo il sindaco Decaro dirà in Fiera che “non è solo un ponte utile ma anche una meravigliosa opera architettonica. Se ho messo troppe foto del ponte su Facebook dovete capirmi, io sono un ingegnere dei trasporti, per me vedere crescere un ponte strallato e con la pila sghemba è quasi come vedere crescere un figlio… Sì, è bello questo ponte. E come abbiamo detto, c’è tanto bisogno di bellezza, in questa terra. E sono orgoglioso anche perché questo ponte è un’opera ingegneristicamente straordinaria, ma amministrativamente ordinaria”.
Per Decaro il nuovo ponte di Bari “è la dimostrazione che se le amministrazioni comunali, giorno dopo giorno, fanno bene il loro lavoro, e se alla cultura dello scontro politico con Regioni e Governi sostituiscono quella del dialogo per il bene dei cittadini, anche i progetti più ambiziosi si portano a casa.
Anche qui, sì, al Sud, a Bari, può nascere ed è nata una delle infrastrutture più innovative d’Italia”.

Il ponte è da oggi anche aperto al traffico. Matteo Renzi è arrivato sul ponte alla guida di un corteo non di solite “auto blu” ma Fiat Panda di colore bianco, rosse e verdi, in omaggio al tricolore e alla città di Bari. (Carmelo Molfetta)