Lun19082019

Ultimo aggiornamentoGio, 01 Ago 2019 4pm

Morto di cancro Salvatore Tatarella, protagonista con il fratello Pinuccio, dei successi della destra al Sud

Salvatore Tatarella, avvocato e giornalista, ex sindaco di Cerignola ed europarlamentare, è morto questa mattina. Suo fratello, Pinuccio, è stato vicepremier nel primo governo Berlusconi. A stroncare la vita di Salvatore Tararella, a 69 anni, è stato un cancro. E' lui che a Cerignola, nel 1993, è diventato il primo sindaco di destra e non era facile considerato che quella città è famosa anche per aver dato i natali allo storico leader della Cgil Giuseppe Di Vittorio. Nella sua lunga carriera politica, dove ha avuto una posizione sempre da leader, è stato anche consigliere regionale in Puglia per il Msi, europarlamentare del Msi-An, poi rieletto in Europa nelle fila del Pdl con oltre 92mila preferenze. A Bari è stato vicesindaco dell'ultima giunta di centrodestra guidata da Simone Di Cagno Abbrescia. E' stato anche deputato di Alleanza nazionale.

"Con Salvatore Tatarella scompare prematuramente uno dei protagonisti di una stagione di passione e di vittorie della destra italiana" - dice il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri. "Con suo fratello Pinuccio - continua Gasparri - ha scritto una storia condivisa con tanti, che appartiene a tutti e che lo vede tra i costruttori infaticabili di una politica fatta di idee e generosità".

Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, ha dichiarato: “con lui abbiamo vissuto in tutti questi anni la politica su fronti contrapposti, ma ci ha sempre unito un rapporto di stima, sincerità e affetto”.  

Tante le testimonianze di stima e cordoglio espressi dal mondo politico e da quello giornalistico (è stato direttore del periodico “Puglia d'oggi”) alla moglie Paola e ai figli Fabrizio, Annalisa e Giuseppe.   

Oggi pomeriggio sarà allestita la camera ardente nel Comune di Bari. L'apertura è prevista dalle ore 17. Domani (domenica 29) la Camera ardente sarà aperta già dalle ore 8 invece al Comune di Cerignola. I funerali saranno celebrati alle ore 15,30 nel Duomo di Cerignola. (Giancarlo Vincitorio)