Mar12122017

Ultimo aggiornamentoLun, 11 Dic 2017 4pm

Il sistema di evasione fiscale e contributivo scoperto dai finanzieri era basato su indebite compensazioni di crediti tributari.

E' stato arrestato Ruggiero Massimo Curci, commercialista e vicepresidente onorario del Foggia Calcio. La notifica della misura cautelare gli è stata notificata questa mattina all'alba a Milano. Dalle indagini emergerebbe che Curci abbia finanziato il Foggia calcio nelle stagioni 2015-2016 con denaro ricevuto per illeciti compensi derivante da un complesso sistema di evasione fiscale. Curci è stato sino al maggio di quest'anno indirettamente socio al 50 percento della squadra di calcio. Proprio sino al maggio scorso furono compiuti 15 arresti di un'associazione a delinquere che avrebbe favorito la famiglia mafiosa catanese dei "Laudani". L'operazione fu denominata Security. 

Contestualmente all’esecuzione della misura cautelare a carico di CURCI, nella giornata odierna, finanzieri e poliziotti hanno, altresì, eseguito, in provincia di Lecco e Napoli, 6 perquisizioni locali a carico di ulteriori 3 soggetti di origine campana dimoranti a Verderio (LC), L’attività fa seguito all’esecuzione, l'otto novembre, del decreto di sequestro preventivo d’urgenza, per un valore di beni pari a 8,2 milioni di euro, emesso dal pubblico ministero della D.D.A. milanese, Paolo Storari, a carico proprio di Curci. Il sistema di evasione fiscale e contributivo scoperto dai finanzieri era basato su indebite compensazioni di crediti tributari.