Gio28052020

Ultimo aggiornamentoLun, 25 Mag 2020 8am

Nella struttura Il Focolare di Brindisi 102 casi di covid19. Come sarà affrontata l'emergenza coronavirus

Il più grande focolaio di infezione covid19 in provincia di Brindisi è nella Residenza sanitaria socioassistenziale “Il Focolare”. Contagiati degenti e personale della struttura. Sono 158 i tamponi eseguiti: 79 sui degenti e i restanti sugli operatori socio. I positivi, quasi tutti asintomatici, sono 102: 59 ospiti della struttura e 43 operatori. Non sono ancora pervenuti i risultati di nove tamponi.

Il personale positivo è stato messo in quarantena sostituito da nuovo personale, mentre gli ospiti sono già da giorni isolati tra loro. Il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ha riferito che “sono iniziate anche le terapie preventive con l’antimalarico che ha dato in Italia i migliori risultati”. La struttura Il Focolare è da molti giorni completamente isolato e gli ospiti non ricevono visite dai primi di marzo. Si sospetta che il contagio si sia sviluppato dopo il ritorno in struttura di un'aziana che era stata ricoverata nel reparto Ortopedia del vicino ospedale “Antonio Perrino”.

Il direttore generale della Asl di Brindisi, Giuseppe Pasqualone, ha dichiarato che “i positivi sono sotto stretta sorveglianza sanitaria da parte di un pool della Asl, composto da un infettivologo, un pneumologo e uno specialista in Medicina interna, che affianca la direzione sanitaria del Focolare. Al momento il dato dei ricoveri è basso: soltanto tre degenti sono stati portati al Perrino”.
“Per domani – aggiunge il direttore generale – sarà pronto un piano di emergenza per affrontare un’eventuale ospedalizzazione di più pazienti. Stiamo individuando i posti letto di terapia intensiva e subintensiva e le modalità del trasporto in ospedale. Nel piano rientra anche il ricorso ai posti letto di altre Asl e di strutture private indicate dalla Regione come ospedali Covid”.

In questo modo solo nel capoluogo risultano esserci, quindi, 160 persone contagiate dal covid19. Numeri che diventano, putroppo ancora più grandi, se si considera il territorio provinciale di Brindisi dove focolai importanti si registrano anche ad Ostuni, Carovigno e del centro di riabilitazione San Raffaele di Ceglie Messapica dove risultano esserci 12 operatori positivi e 22 pazienti su 49, mentre si attende l'esito di 16 altri tamponi.

Intanto, senza tenere conto del caso “Il focolare”, il bollettino epidemiologico diramato dalla Regione Puglia evidenzia nelle ultime 24 ore che sono stati effettuati 1.651 test in Puglia, di cui 95 positivi, suddivisi in questo modo: 27 nella Provincia di Bari; 17 nella Provincia Bat; 18 nella Provincia di Brindisi; 3 nella Provincia di Foggia; 15 nella Provincia di Lecce; 10 nella Provincia di Taranto; un caso di cittadino fuori regione; 4 casi la cui provincia è in corso di attribuzione.. Complessivamente, dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 31.922 test in Puglia.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 3.065 così divisi: 962 nella Provincia di Bari;301 nella Provincia di Bat;379 nella Provincia di Brindisi;737 nella Provincia di Foggia; 424 nella Provincia di Lecce; 225 nella Provincia di Taranto; 24 attribuiti a residenti fuori regione; 13 per i quali è in corso l'attribuzione della relativa provincia. (R.T.)