Sab16102021

Ultimo aggiornamentoGio, 30 Set 2021 6pm

Stretta sui vaccini, con il varo di una misura che punta ad aumentare la sicurezza, ridurre le possibilità di contagio nelle strutture ospedaliere pugliesi.

Con disposizione del Dipartimento promozione della salute del 24 agosto 2021 sono state fornite le linee di indirizzo per l’accesso in sicurezza alle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali con Certificazione verde Covid-19 (Green pass).
L'obiettivo è salvaguardare e tutelare la Salute pubblica per contenere il contagio e allontanare il rischio che l'evolversi delle condizioni epidemiologiche possa portare a nuove misure restrittive.

Pertanto in Puglia si accede in ospedale solo con il Green pass: certificazione verde obbligatoria anche se si accompagna qualcuno a fare una visita o se si è costretto ad aspettarlo in sala d'attesa. È quanto stabilito da una disposizione del dipartimento Salute della Regione Puglia che ha fornito le linee di indirizzo per l'accesso in sicurezza.

L'obiettivo è salvaguardare e tutelare la salute pubblica per contenere il contagio Covid e allontanare il rischio che l'evolversi delle condizioni epidemiologiche possa portare a nuove misure restrittive. Gli accompagnatori che avranno accesso dovranno poi restare nelle sale di attesa dei reparti o pronto soccorso. La certificazione verde andrà mostrata alle persone incaricate della verifica e munite di tesserino di riconoscimento con logo e denominazione dell'ente e dati identificativi dell'operatore. Il controllo avviene tramite l'app «VerificaC19» e con modalità che tutelano la riservatezza.

Chi può entrare
Possono entrare le persone che accompagnano:
pazienti non positivi al Covid-19
pazienti con disabilità ai sensi della legge n. 104 art. 3 comma 3

Requisiti per l’ingresso
Certificazione verde Covid-19 permanenza nelle sale di attesa dei dipartimenti d'emergenza e accettazione, dei reparti di Pronto soccorso e delle strutture ospedaliere

Chi verifica la Certificazione verde
La Certificazione verde va mostrata alle persone incaricate della verifica e munite di tesserino di riconoscimento con logo e denominazione dell'ente e dati identificativi dell'operatore.

Il controllo avviene tramite l’app "VerificaC19" e con modalità che tutelano la riservatezza della persona.

Assistenza
L'accesso per l'assistenza è sempre consentito anche nei reparti di degenza a chi accompagna persone con disabilità ai sensi della legge n. 104 art. 3 comma 3 o nelle residenze sanitarie assistenziali (RSA) e nelle residenze assistenziali per persone con disabilità, per la durata necessaria al bisogno e possibilmente entro i 45 minuti.

Uscite temporanee
Le persone ospiti delle strutture possono effettuare uscite temporanee purché in possesso di Certificazione verde Covid-19.

Al rientro in struttura non è necessario il periodo di isolamento.