Gio29092022

Ultimo aggiornamentoDom, 04 Set 2022 12pm

I maggiori incrementi dei pIcchi di calore soprattutto a Bari

A causa delle ondate di calore è aumentata la mortalità e Bari è al secondo posto delle 33 città italiane monitorate da appositi organismi del Ministero della salute. Tutta colpa dei picchi di temperatura tra 37-40 gradi di questa estate bollente. La necessità - fa sapere Coldiretti Puglia - è di adottare comportamenti anti-afa e una corretta alimentazione. Insomma Coldiretti Puglia commenta il bollettino del sistema di sorveglianza sulle ondate di calore pubblicato dal Ministero della Salute e riferito al periodo 16 maggio-15 luglio 2022.

L’attenzione a comportamenti idonei e all’alimentazione – insiste la Coldiretti regionale – è particolarmente importante nei soggetti a rischio come i 130mila anziani over 80 anni presenti in Puglia che vivono una situazione di disagio in un 2022 già classificato nel primo semestre come l’anno più caldo di sempre con una temperatura addirittura superiore di 0,76 gradi rispetto alla media storica.

È opportuno privilegiare il consumo di acqua e di cibi dal potere rinfrescante, come gli alimenti ricchi di sali minerali come calcio, potassio e ferro, ottimi per reintegrare i liquidi persi con la sudorazione, evitando l’esposizione ai raggi del sole da parte dei soggetti più deboli e preferendo un abbigliamento utile a ridurre al minimo i disagi che può causare il forte caldo dei mesi estivi

Cibi come pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, cipolla, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte fresco o caldo e frutta e verdura a volontà – sottolinea la Coldiretti regionale – possono venire in soccorso nelle giornate più calde.