Ven14082020

Ultimo aggiornamentoVen, 14 Ago 2020 9am

I progetti del greco Vangelis Moras, nuovo difensore del Bari, con la squadra di Giancaspro

Il greco Vangelis Moras, classe '81, nuovo difensore del Bari, ha due obiettivi: vuole tornare nella serie A italiana e giocare il prossimo europeo con la Grecia. Idee chiare, sogni che vuole a tutti i costi trasformare in splendida realtà. Lui si impegnerà con tutte le sue forse per concretizzare entrambi i progetti. Lo ha detto senza fronzoli. E’ stato diretto e franco. Altrettanto sincero si è dimostrato quando nella prima conferenza stampa a Bari, quella di presentazione, avendo accanto il presidente Giancaspro, a chi gli chiedeva se amava già la nuova maglia ha replicato così: "Non posso amare questi colori da un giorno all'altro, ma rispetterò la maglia del Bari sin dal primo giorno. Poi, se mi innamorerò, sarà perfetto".

Moras è così: dice gli obiettivi e quanto si impegnerà per raggiungerli. "Posso dare tanto al Bari. Non dovesse essere così, sarò il primo a farmi da parte". Lui è reduce da quattro stagioni con l'Hellas Verona e lì, ammette con la costante sincerità che lo contraddistingue, ha lasciato il suo cuore anche per tanto affetto ricevuto dai compagni e dai tifosi. Ma allora perché è venuto a Bari? Cosa l’ha convinto? A Verona "ho trascorso i quattro anni migliori della mia vita, quella è diventata casa mia e non è stato facile lasciarla". Poi aggiunge: “A Bari sono venuto convinto. Merito del direttore sportivo Sean Sogliano: "Conosco bene la piazza perché ho giocato spesso con il Bari, ma considerato il mio rapporto con Sogliano ho deciso di sposare il progetto, a prescindere dalla categoria. E ho già scoperto che stare qui a Bari è un po' come vivere in Grecia e poi sono anche più vicino".
Moras sa quanto è importante costruire uno spogliatoio unito. Per questo “spero di dare il mio contributo”. In squadra avrà Savvas Gentsoglou e Francesco Valiani e Moras dice: "Con lui siamo stati a Bologna assieme, eravamo compagni di stanza, so che carica ha, quanto corre e quanto lavora". E poi “si spera di fare qualcosa di buono perché squadre come il Bari meritano qualcosa in più". Il Bari e la Grecia diventano elementi centrali del progetto che Moras vuole realizzare: "Voglio andare in A con il Bari e qualificarmi al prossimo Europeo con la Grecia. Mi manca l'Europeo - conclude Moras - ma, se riusciamo a tornare in A il prossimo anno col Bari, magari sarà più facile realizzare anche quest'altro sogno".

Moras con la nazionale greca ha partecipato nei mondiali in Sudafrica 2010 e Brasile 2014. Per il Bari è un pezzo da novanta che garantisce la blindatura della retroguardia. (Rezarta Tahiraj)