Ven10072020

Ultimo aggiornamentoVen, 03 Lug 2020 3pm

Elenco promozioni in serie C e di tutte le retrocessioni: il caso Bitonto

Probabili verdetti per promiozioni e retrocessioni nei campionati di calcio dilettanti

Promosse in Serie C: 

Lucchese, Pro Sesto, Campodarsego, Mantova, Grosseto, Matelica, Turris, Bitonto e Palermo.

Il Bitonto, a causa della prematura chiusura del campionato, era al primo posto del girone H di Serie D, con un punto di vantaggio sul Foggia.

Retrocesse in Eccellenza:

Girone A: Fezzanese/Ghiviborgo/Bra (a pari punti, da capire il criterio), Vado, Verbania, Ligorna

Girone B: Levico Terme, Milano City, Dro, Inveruno

Girone C: Vigasio/Montebelluna (pari punti, da capire il criterio), Tamai, San Luigi, Villafranca Veronese

Girone D: Crema (una partita in meno), Ciliverghe, Alfonsine, Savignanese

Girone E: Bastia, Pomezia, Ponsacco, Tuttocuoio

Girone F: Sangiustese, Avezzano, Chieti, Jesina

Girone G: Città di Anagni, Tor Sapienza, Ladispoli, Budoni

Girone H: Nardò/Grumentum/Nocerina (retrocederanno due di queste tre, tutte a pari punti, da capire il criterio), Francavilla, Agropoli

Girone I: Roccella/Corigliano (pari punti, anche qui da stabilire il criterio), Marsala, San Tommaso, Palmese

“Abbiamo agito con la massima accortezza e nel rispetto delle linee indicate dal Consiglio Federale in ordine a promozioni e retrocessioni in Serie D - ha commentato il numero uno della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia - consapevoli che non fosse affatto semplice affrontare la situazione tenendo conto delle peculiarità verificatesi. Ritengo sia stato fatto un lavoro scrupoloso, confortato dall’unanimità del voto in Consiglio Direttivo e guidato dal principio del merito sportivo, al quale la LND si è sempre attenuta. Credo ci siano le condizioni, anche nell’ottica della sempre più auspicata riforma del sistema calcistico italiano, di poter successivamente andare a soddisfare le ambizioni di chi avrà i requisiti oggettivi per nutrirle. Ora attendiamo il pronunciamento del massimo organismo della FIGC sulle nostre proposte. Poi finalmente potremo cominciare a pensare alla nuova stagione, con l’augurio di ripartire più forti e decisi di prima”.

Parola quindi al consiglio federale di lega che molto probabilmente mercoledì 3 giugno metterà la parola fine alla querelle e a quel punto promuoverà ufficialmente il Bitonto in Serie C, per la prima volta nella sua storia.