Ven03122021

Ultimo aggiornamentoGio, 02 Dic 2021 5pm

Partita perfetta del Bari che resta capolista: a 5 punti di distacco c'è il Monopoli

BARI-CATANZARO 2-1

MARCATORI: pt 19’ Antenucci, 41’ Cianci, 47’ Simeri

BARI (4-3-1-2): Frattali 8; Pucino 6, Gigliotti 6.5, Terranova 6, Ricci 6 (16’ st Mazzotta 5.5); Maita 6 (30’ pt D’Errico 5.5), Bianco 6 (33’ st Di Gennaro ng), Mallamo 6.5; Botta 6.5 (33’ st Scavone ng); Antenucci 7.5, Simeri 7 (16’ st Cheddira 6). A disp.: Polverino, Plitko, Celiento, Belli, Lollo, Citro, Paponi. All.: Mignani 6.5.

CATANZARO (3-4-2-1): Branduani 6; Martinelli 6, Fazio 5, Scognamillo 6; Rolando 6 (35’ pt Porcino 5.5; 23’ st Bearzotti 5), Verna 6 (17’ st Cinelli 5.5), Welbeck 6, Vandeputte 6.5; Carlini 6 (17’ st Vazquez 6), Bombagi 5.5; Cianci 6.5. A disp.: Nocchi, Romagnoli, De Santis, Monterisi, Gatti, Tentardini, Risolo, Curiale. All.: Calabro 5.5.

ARBITRO: Rotella di Enna 6.5.

NOTE: Ammoniti: Gigliotti, Bianco, Ricci, Martinelli, Welbeck, Pucino, Terranova, Bombagi. Angoli: 4-8 per il Catanzaro. Recupero tempo: 3’pt, 5’st.

Con le spettacolari parate su Vandeputte, Cianci e Bombagi il portierone biancorosso Fratalli è stato il migliore in campo nella partita disputata al San Nicola contro il Catanzaro. Ma Antenucci, con la sua girata al voto, ha compiuto un eurogol meraviglioso non solo per la tecnica di esecuzione ma anche per aver portato in vantaggio il Bari davanti a ottomila tifosi, di cui solo 500 circa provenienti dalla Calabria. La parità è stata raggiunta da Cianci a causa di Gigliotti che dimentica di dimostrarsi presente. Il gol della vittoria arriva nel recupero. Fazio, difensore del Catanzaro, diventa protagonista di uno sfortunato svarione e un attento Simeri ne approfitta per battere Branduani. Nella ripresa il gioco diventa rabbioso e la crescita delle ammonizioni lo conferma. Pochi istanti prima della conclusione della partita è il Catanzaro ad avere una super occasione con Vandeputte che al 95' tira un forte diagonale che finisce di poco a lato. 

Ora il Bari allunga di 7 punti il distacco dal Catanzaro e porta a 5 punti la differenza dall'inseguitrice Monopoli. Il commento di Mignani a fine gara: «E' stata una partita tirata, che aveva contenuti agonistici alti. Abbiamo avuto la meglio, anche con sofferenza che fa parte del percorso. Qualcosa la possiamo far meglio, ma la squadra ha reagito. Ho le mie convinzioni, so che tutte le partite sono complicate. Vincere le partite è un segnale della presenza della squadra; miglioriamoci costantemente. In questa parte di stagione gli episodi li abbiamo portati dalla nostra. Abbiamo raggiunto l'obiettivo con abnegazione e spirito di sacrificio. Stasera andiamo a casa contenti, abbiamo meritato”.

Poi sul distacco dalle inseguitrici mister Mignani fa capire che dopo aver portato a 7 la differenza di punti dal Catanzaro ora teme il Monopoli che di punti in meno rispetto al Bari ne ha solo 5: “«Cinque punti non sono niente, non possiamo cullarci se vogliamo vincere il campionato. Viviamo il nostro percorso guardando dentro di noi, i segnali li stiamo dando da inizio campionato: vogliamo esserci, combattere e lottare per raggiungere un obiettivo che non è facile». R.T.