Ven03122021

Ultimo aggiornamentoGio, 02 Dic 2021 5pm

Calcio: pareggio tra Brindisi e Cavese

Cavese: Napoli, La Mura, Picascia, Ausiello, Giordano, Manzo, Capaldo, Della Corte, De Stefano, Marzullo, D’Avanzo. A disp.: Imbimbo, Pisapia, Bocchino, Avagliano, Statella, Rinaldi, Vigliotta, Petti, De Rosa. All. Agovino
Brindisi: Pizzolato, Ivone, Pellegrino, Danucci, Ferrara, Terraciano, Lo Iodice, Pollidori, Croce, Ancora, De Vivo. A disp.: Cattafesta, Zinetti, Raho, Danese, Ciano, Romito, Oliveira, Pastore, Molinari. All. Castellucci
Arbitro: Capovilla di Verona coadiuvato da Spadi e Fontemutato di Roma 

Reti: 22′ Marzullo, 56′ Molinari, 80′ Terraciano, 84′ Ausiello  

NOTE: Ammoniti: Giordano. Angoli: 9 a 5 per la Cavese. Tiri in porta: Cavese 10 (6 in porta), Brindisi 11 (7); Possesso palla: Cavese 45%, Brindisi 55%. Fuorigioco: Cavese 2, Brindisi 1; Recupero:  pt 1’;  st 4 ’.  

Termina in parità, con il punteggio di 2 a 2, il big match fra Cavese e Brindisi. Al termine di una gara combattuta, la Cavese deve fermare così a 4 la striscia di vittorie consecutive, davanti al proprio  pubblico, ed il Brindisi conquista invece il primo pareggio esterno della stagione. Dopo l'iniziale vantaggio di Marzullo, i pugliesi riescono a ribaltare il risultato, grazie alle reti di Molinari e Terracciano, ma i campani, a 5 dal novantesimo, fissano il punteggio sul 2 a 2. Mister Castellucci, per la gara del "Lamberti", recupera Croce e De Vivo, con i due che partono dal primo minuto. Assente invece, oltre a Lorito, anche Varsi per una distorsione alla caviglia. La Cavese  recupera il capocannoniere De Rosa che parte però dalla panchina, con mister Agovino che fa i conti con le assenze, per squalifica, di Varchetta e Palumbo. 
Il Brindisi parte con il solito 4-4-2, con Pellegrino che vince il ballottaggio con Raho, con Pollidori e Danucci in mezzo e con Ancora che affianca Croce in avanti.

PRIMO TEMPO

Dopo 3 minuti è Ancora a far registrare il primo tentativo da fuori ma nella prima fase della gara saranno i padroni di casa a rendersi maggiormente pericolosi. Al 4' Pizzolato è attento su De Stefano, in uscita, mentre dopo due minuti ci prova, senza precisione, Marzullo. Al 14' è ancora Cavese, questa volta con D'Avanzo, ma Pizzolato è attento. Al 25' arriva il gol che sblocca la gara: D'Avanzo raggiunge il fondo sinistro e mette in mezzo, con Marzullo pronto a ribadire in rete. La reazione del Brindisi non si fa attendere ed è Ancora a firmarla con un gran tiro dalla distanza che vede la risposta di Napoli che si rifugia in corner. Sugli sviluppi dello stesso ci riprova Ancora ma la difesa locale si rifugia nuovamente in corner; il Brindisi spinge e Della Porta salva poi sulla linea, sugli sviluppi del nuovo calcio d'angolo. Al 38' punizione per i pugliesi: sul punto di battuta Terracciano e De Vivo ma è quest'ultimo a calciare, con la sfera che si spegne non di molto sopra la traversa. L'ultima occasione del primo tempo arriva al 45' con un tiro di De Stefano che non inquadra però la porta.


SECONDO TEMPO

Si ritorna in campo e, così come avvenuto contro il Gelbison, il Brindisi effettua il primo cambio, inserendo Molinari per Croce, con il reparto offensivo che si rinforza col successivo ingresso di Pastore per Loiodice. Al 56' nuova punizione per De Vivo ma questa volta non crea particolari pericoli. Dopo pochi istanti arriva il gol del pareggio con la nona marcatura in campionato di Hernan Molinari che batte Napoli con un tiro a giro, di prima intenzione, dal limite. Al 67' ci prova anche Pollidori da fuori. Nel finale il Brindisi cerca, e trova, anche il gol del vantaggio: a dieci dal novantesimo è ancora Molinari a rendersi pericoloso con un sinistro che costringe il numero uno campano a rifugiarsi nuovamente sul fondo. E' sugli sviluppi di questo corner che nasce il gol del momentaneo vantaggio del Brindisi, grazie al colpo di testa vincente di Terracciano. La gioia dei biancoazzurri dura però pochi minuti: in una gara condizionata dalla pioggia battente, è Pizzolato a farne le spese con un controllo sfortunato che consente ad Ausiello di realizzare il 2 a 2. Nel finale si registrano gli attacchi del neo entrato De Rosa ma il risultato resterà inchiodato sul punteggio di parità.