Ven28012022

Ultimo aggiornamentoVen, 28 Gen 2022 9am

Foggia superstar vince anche a Caserta

La Casertana ci teneva a mostrare ai propri tifosi una squadra più determinata nel cercare la vittoria dopo il cambio di allenatore ma l'esordio in panchina di Campilongo non è servito allo scopo. Non certo per demerito dei propri giocatori ma per il merito della squadra pugliese che continua senza interruzioni a incassare risultati positivi ed a restare nei pressi della vetta della classifica. Mister De Zerbi convince perché riesce a far vincere la squadra anche quando essa si trova in inferiorità numerica. E' capitato anche a Caserta. Certo Roberto De Zerbi si è trovato a fronteggiare l'incredibile pericolo provocato da Curcio che riusce nella sciagurata e difficile impresa di accumulare due gialli in soli dieci minuti di gioco nell'affrontare l'uomo che doveva controllare bene: Alvino. 

Il primo gol per i foggiani arriva su rigore dopo che Iemmello è stato atterrato in area con un fallo di Mattera. Dal discetto Cavallaro non sbaglia ed è il vantaggio per i pugliesi. Nel secondo tempo c'è l'espulsione di Antonazzo (35') per proteste e si torna a giocare quindi con parità numerica. I casertani nei minuti successivi vanno in gol (sarebbe stato pareggio) ma l'arbitro annulla. Il risultato finale consegna l'ennesima vittoria al Foggia ed ha ragione quindi De Zerbi a dichiarare che la sua squadra ha tutte le carte in regola e l'entusiasmo giusti per avere titolarità per sperare nella promozione. Il Foggia è imbattuto da 11 partite ed ora è al quinto posto in classifica. 

“Siamo stati bravi - ha detto Zerbi commentando con i giornalisti il fine partita. Io avevo detto alla squadra di continuare a tenere palla e di non mollare mai. E' stata una soluzione vincente anche perché ogni domenica ci troviamo con una gran fame di vittorie. Speriamo di poter continuare così: con lo stesso entusiasmo e la stessa determinazione”. (G.V.)

Caserta - Foggia 1 a 2

Casertana (4-3-3) Fumagalli; Bruno, Murolo, Mattera, Bianco (17’st Antonazzo); Cruciani (1’st Cunzi), Carrus, Marano; Alvino (24’st Ricciardo), Diakite, Mancino. A disposizione: D’Agostino, Idda, Rajcic, Alessandro. All. Campilongo

Foggia (4-3-3) Narciso; Loiacono (14’st Grea), Potenza, Gigliotti, Curcio; Agostinone, Sicurella, D’Allocco; Sarno (38’st Bollino), Iemmello, Cavallaro (41’st Altobelli). A disposizione: Tarolli, Sainz Maza, Quinto, Bruno. All. De Zerbi

Arbitro: Guccini di Albano Laziale

Marcatori: 41’pt Iemmello (F), 2’st rig. Cavallaro (F), 34’st Mancino (C)

Ammoniti: Curcio (F), Carrus (C), Mattera (C), Murolo (C), Bianco (C), Sarno (F), Grea (F)

Espulsi: 19’pt Curcio (F) per doppia ammonizione, 35’st Antonazzo (C) per proteste